Etihad è diretta da un Consiglio d'amministrazione sotto la presidenza di Sua Altezza lo Sceicco Hamed bin Zayed Al Nahyan e opera secondo l'atto costitutivo e lo Statuto societario.

L'attuale Consiglio è costituito da sette membri indipendenti non esecutivi e ha due sotto-comitati, ovvero un Comitato esecutivo e un Comitato di Audit, ciascuno con il proprio statuto e un Presidente.  

• Sua Altezza lo Sceicco Hamed bin Zayed Al Nahyan
Presidente del Consiglio

• Sua Altezza lo Sceicco Khaled bin Zayed Al Nahyan
Vice presidente del Consiglio

• Sua Eccellenza Ahmed Ali Al Sayegh
Membro del Consiglio

• Sua Eccellenza Mohamed Mubarak Fadel Al Mazrouie
Membro del Consiglio

• Sua Eccellenza Mubarak Hamad Al Muhairy
Membro del Consiglio

• Sua Eccellenza Hamad Abdullah Al Shamsi
Membro del Consiglio

• Sua Eccellenza Khalifa Sultan Al Suwaidi
Membro del Consiglio

James Hogan

La linea aerea è diretta da  James Hogan nominato ad ottobre 2006 per guidare la crescita e lo sviluppo di successo della compagnia.  

• James Hogan
Presidente e Chief Executive Officer

James Rigney




• James Rigney
Chief Financial Officer


Peter Baumgartner




• Peter Baumgartner
Chief Commercial Officer


Richard Hill




• Richard Hill
Chief Operations Officer


Kevin Knight




• Kevin Knight
Chief Strategy and Planning Officer





• Ray Gammell
Chief People e Performance Officer


James Hogan – Presidente e Chief Executive Officer

James Hogan

Il 10 settembre 2006 James Hogan è stato nominato Presidente e Chief Executive di Etihad Airways, apportando alla compagnia di Abu Dhabi oltre 30 anni di esperienza nel settore dei viaggi.

Ha supervisionato la rapida crescita della compagnia aerea di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, che ora raggiunge 87 destinazioni passeggeri e cargo in Medio Oriente, Africa, Europa, Asia, Australia e Nord America, operando con una flotta di 66 velivoli moderni ed ecologici.

A luglio 2008, ha siglato uno dei più importanti ordinativi di aerei della storia per un totale di 205 aerei ed un valore di listino di circa 43 miliardi di dollari, per soddisfare gli ambiziosi progetti di crescita a lungo termine della compagnia.

CEO Magazine lo ha nominato Aviation CEO of the Year nel 2008 e Visionary of the Year nel 2010.

La sua carriera è iniziata nel 1975 presso la Ansett Airlines e successivamente ha avuto incarichi di alto livello presso bmi, Hertz, Forte Hotels e Gulf Air.

Presso la Hertz, ha diretto le divisioni degli uffici marketing, vendite e operativi. Nel 1995, a Londra, è entrato a far parte del comitato esecutivo come Vice Presidente Marketing & Sales per Europa, Medio Oriente e Africa.

Nel 1997 James è diventato direttore del servizio per bmi British Midland, posizione che ha lasciato nel 1998 per entrare nel Granada Group in qualità di direttore delle vendite internazionali e dove sedeva nel Consiglio del gruppo Forte Hotels.

È tornato alla bmi nel 1999 come direttore operativo. È stato responsabile delle operazioni di volo e di terra, del settore vendite e marketing e degli uffici commerciali, dei servizi cargo, ingegneria e movimentazione ed è stato membro del Consiglio di Amministrazione.

Nel 2001 si è poi trasferito nella natia Australia, dove è stato nominato CEO del consorzio Tesna, creato con l'obiettivo di acquisire la Ansett Airlines dall'amministrazione, prima di entrare a far parte di Gulf Air nel 2002, dove ha rivestito il ruolo di CEO per quattro anni.

È membro della Royal Aeronautical Society ed ex direttore non esecutivo, nonché membro del comitato di controllo del consiglio di amministrazione di Gallaher Plc. Nel 2010, è stato presidente dell'Aviation Travel and Tourism durante il Forum Economico Mondiale (FEM).

Attualmente è vice presidente del CE del World Travel and Tourism Council (WTTC) e del consiglio dei governatori dell'International Air Transport Association (IATA). Successivamente all'acquisizione di maggioranza di Air Berlin plc, è stato nominato vice presidente della compagnia aerea nel dicembre 2011.

Discorsi del CEO